superfice-agricola-utilizzata sat_olivetia-marchio-e-non-a-marchiopresentinegliarealidop-320x290 dati su cartografia interattiva

Estensione della SAU rispetto alla superficie comunale (val. %)
La carta tematica evidenzia come l’incidenza della superficie agricola utilizzata rispetto all’intera superficie comunale presenti i valori più bassi nella fascia costiera della provincia di Napoli e, continuando, in buona parte della Penisola Sorrentina oltre che lungo la direttrice di collegamento tra il capoluogo regionale ed il comune di Salerno. La bassa incidenza di superficie agricola utilizzata è da ascriversi alla elevata densità di popolazione ed al conseguente consumo di suolo.
La provincia di Caserta, fatta eccezione per il capoluogo e per alcuni comuni della direttrice di collegamento con Napoli, presenta valori della SAU elevati (talvolta superiori al 50% della superficie comunale), a conferma della forte vocazione agricola dell’area. La medesima situazione si riscontra nella fascia costiera della Piana del Sele ed in alcuni comuni interni del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano.
Le province di Avellino e Benevento presentano valori medio-alti o alti, specialmente dove prevalgono i sistemi agricoli non irrigui o estensivi.
Alcuni comuni interni (come ad es. Valle Agricola, Sassinoro, Liberi) presentano valori bassi o molto bassi in ragione della presenza di notevoli estensioni di boschi naturali e di coltivazioni per l’arboricoltura da legno che, come è noto, secondo la definizione dell’ISTAT, non rientrano nella superficie agricola utilizzata.

Valore medio regionale: 34,09%
FONTE: ISTAT, 6° Censimento generale dell’agricoltura.